Gli orari del Festival

Festival a Palazzo Re Enzo sabato 16 maggio 2015 dalle 10 alle 23, domenica 17 maggio dalle 10 alle 19

Art Fair Parade: vota la tela!

lunedì 22 giugno 2015

Un breve resoconto di Terra Equa 2015

Siamo assai contenti e soddisfatti per la riuscita della quarta edizione di Terra Equa: a Bologna è stata la più frequentata di tutte!


La Festa del Commercio Equo e dell'Economia Solidale, che come saprai quest'anno è stata dedicata all'"arte di fare un'altra economia", ha compreso dodici laboratori, sei spettacoli e tre convegni.
Inoltre, grazie al concorso Art Fair Parade, ha coinvolto venti scuole di tutta l'Emilia-Romagna.

Art Fair Parade ha riscosso un ampio successo in rete, dove l'album con le immagini delle tele che hanno partecipato al premio social ha avuto sulle 35.000 visualizzazioni.


Ecco alcuni altri numeri:
  • circa 15.000 visitatori a Palazzo Re Enzo;
  • le opere di Art Fair Parade esposte nel Salone del Podestà sono state votate da oltre 2.000 persone (per il premio popolare);
  • questo blog ha registrato fino a 1.800 visite al giorno, e quasi 10.000 nella settimana dall'11 al 18 maggio;
  • convegni, seminari e laboratori sono stati frequentati da circa 500 persone, e un numero ancora maggiore ha assistito agli spettacoli e alle esibizioni dei vari gruppi musicali.
Si può sostenere che gli obiettivi attesi dall’iniziativa – promuovere il Commercio Equo e le sue Organizzazioni regionali, evidenziare i legami e i valori comuni tra Commercio Equo ed Economia Solidale – sono stati rispettati.


Ma l’importanza di Terra Equa non deriva solo dagli espositori e dalle cifre, quanto soprattutto dall’essere avanguardia e testimonianza di una vasta rete di Organizzazioni che in tutto il mondo vincola la propria attività produttiva al perseguimento di una giustizia economica che rispetta persone e natura, che quotidianamente dimostra che l’alternativa a una economia incapace di rimuovere povertà, esclusione sociale e dissesto ambientale esiste e funziona.

Terra Equa è poi anche stata un percorso e una rete di eventi e iniziative realizzati sui loro territori (da febbraio a giugno!) dalle Organizzazioni di Commercio Equo e Solidale di tutta la regione: da Rimini e Riccione a Parma, da Cento a Formigine, da Forlì e Cesena a Carpi e Mirandola, da Ravenna a Bologna.


Nei prossimi giorni pubblicheremo qualche storificazione, ma approfittiamo di questo post per darti appuntamento già da ora al prossimo anno.
Con novità sostanziali e sostanziose!

mercoledì 10 giugno 2015

“Degustiamo storie”: gli incontri sul cibo di Coltiviamo un'altra economia

Coltiviamo un'altra economia
All'interno di "Coltiviamo un'altra economia", la Festa del Commercio Equo e dell'Economia Solidale che si terrà a Ravenna sabato 13 giugno, ci saranno tre incontri pubblici sul cibo, che si svolgeranno tutti sotto i portici davanti alla bottega di Via C. Ricci 1.

Il tema della Festa organizzata da Villaggio Globale è infatti: "Chi nutre il pianeta?", e riprende e prosegue quello generale dell'edizione 2015 di Terra Equa.

E quindi, alle 12:00, Il g(i)usto della mozzarella.
Roberto Fiorillo della Cooperativa "Le Terre di Don Peppe Diana Libera Terra" - racconterà come, sulle terre appartenute alla criminalità organizzata in provincia di Caserta, possano sorgere sane realtà produttive basate sul rispetto e sulla dignità delle persone coinvolte.
La testimonianza sarà accompagnata da una degustazione gratuita di mozzarelle, ricotte e scamorze di bufala, tutte provenienti dal caseificio aziendale della cooperativa a Castel Volturno e prodotti con latte di allevamenti locali selezionati.

Coop. Soc. Le Terre di Don Peppe Diana - Libera Terra

Alle 17:00 ecco "Il nostro piano Bio: descrescita e transizione agroalimentare".
Nerio Cassani, Christian Grassi e Cesare Pistocchi del Gruppo Poderi di Romagna (già testimoni nei libri Contadini per Scelta e Un pianeta a Tavola) ci parleranno delle loro esperienze di produttori biologici e di come le nostre scelte in campo agroalimentare siano determinanti per rendere il mondo un posto migliore.
Durante la testimonianza sarà offerta una degustazione dei loro prodotti.

Gruppo Poderi di Romagna

Alle 18:30, già quasi ora di aperitivo, "Olive Belle e libere".
È la volta della storia della cooperativa sociale pugliese “Pietra di scarto” (appartenente a Solidale Italiano Altromercato), attraverso la testimonianza del presidente Pietro Fragasso.
La cooperativa gestisce tre ettari di terra confiscati alla mafia, dove coltiva olive DOP “Bella di Cerignola” e pomodori con metodo biologico.
Anche in questo caso, si assaggeranno gratuitamente i loro prodotti, che portano con sé il messaggio che sconfiggere la mafia e il caporalato è possibile.


Ravenna riempirà coscienze e pance.

martedì 9 giugno 2015

Bambini, riso, spezie e cous cous a Parma Etica con Mappamondo

Si rinnova la collaborazione tra Mappamondo e il Parma Etica Festival, dopo la "Gara di caffè equo e solidale e del cappuccino vegan" della passata edizione.

Parma Etica Festival
Quest'anno l'Organizzazione di Commercio Equo di Parma allestirà vari laboratori per bambini, coronati da una degustazione del nostro cous cous preferito.

Si parte venerdì 12 giugno alle 17:00 con un chicco di riso che narrerà la sua storia, che poi sarà disegnata e decorata con altri chicchi dai bambini.
I mappamondini (o mappamondiali) porteranno il riso dentro un sacco, per mostrare da quali paesi proviene.

Alle 18:00 si andrà "Alla scoperta dei semi e delle spezie", con i bambini che li annuseranno e toccheranno mentre sarà raccontata la loro provenienza e le loro proprietà.

Alle 11:00 di sabato 13 si proseguirà "Dal seme alla pianta", costruendo una "bandierina" da mettere dentro il vasetto.
Mentre alle 18:00 si tornerà a parlare di spezie, con in più una esperta ristoratrice vegana che vi condirà un piatto del nostro cous cous: piatto che sarà poi dato in pasto al gentile pubblico!
Una sorta di show cooking con degustazione.

Domenica, infine, nessun laboratorio per bambini, ma alla sera ci sarà un aperitivo... sempre con le spezie.

Ma davvero vuoi andare al mare?

lunedì 8 giugno 2015

Coltivare un'altra economia per nutrire il pianeta

"Coltiviamo un'altra economia" per il quarto anno porterà Terra Equa a Ravenna.
E stavolta in una nuova sede!

Il teatro per la festa del commercio equo e dell’economia solidale sarà infatti il centro della città.
Sabato 13 giugno una intera area del centro storico verrà dedicata al cibo e alla sostenibilità, all'insegna della tutela del territorio, dei diritti e della legalità.


La bottega del Villaggio Globale di via Ricci 1 sarà il cuore dell'evento, che si dispiegherà poi per i portici dalla Biblioteca Oriani fino a via Gordini.

Il tema di questa edizione è mutuato dal dibattito centrale di Terra Equa: "Chi nutre il pianeta?".
Una serie di iniziative proveranno a rispondere all'interrogativo: il Mercato dell’Altra Economia, la proiezione di cortometraggi a tema, le testimonianze del progetto “Art Fair Parade: attacchi d’arte solidali”,  il ciclo di incontri pubblici “Degustiamo storie” con i racconti dei produttori del Solidale Italiano Altromercato accompagnati da degustazioni gratuite e, per finire, il concerto di musica popolare con i Baccanu Orkestra.

Baccanu Orkestra
La Festa, realizzata in collaborazione con GRAS e RAGAS, i due gruppi di acquisto solidale di Ravenna, vuole far conoscere le realtà che promuovono e praticano una economia solidale: l'epicentro sarà il tour dei produttori del Solidale Italiano, inserito all’interno del progetto Romagna Solidal Fair, che coinvolge le cooperative Villaggio Globale, Pacha Mama di Rimini ed Equamente di Forlì-Cesena.

La manifestazione si svolgerà anche in caso di pioggia e la partecipazione a tutti gli incontri è libera e gratuita.

Clicca gaudioso sull'immagine qua sotto per vedere il programma!


lunedì 25 maggio 2015

A Forlì si balla!

Un altro incredibile flash mob organizzato da Equamente, in quella che ormai è la tradizione forlivese-cesenate di Terra Equa.


Ci sarà da scegliere fra Asia, Africa e Ameria Latina: tre diversi ritmi, tre danze, tre colori, tre continenti.
E dopo avere scelto, unirsi a The Dance!

Tre danze tribali animeranno il centro storico di Forlì.
Tre gruppi, ognuno con il proprio colore e il proprio ritmo, partiranno da punti diversi e confluiranno verso la bottega Altromercato... e qui la danza continuerà!

Per partecipare bisogna passare in bottega (in Via delle Torri 7/9) o telefonare (allo 0543-36666), per iscriversi e prenotare gratuitamente la maglietta.

Ulteriori istruzioni al momento dell’iscrizione!

martedì 19 maggio 2015

Art Fair Parade: i risultati

Si è concluso Art Fair Parade, il primo concorso artistico per tele a tema equosolidale.

Il progetto con le scuole dell'Emilia-Romagna (istituti d’arte e licei artistici) ha avuto un successo notevole, che ha arricchito di contenuti Terra Equa 2015.
L'esposizione delle opere nel Salone del Podestà, inoltre, ha attirato molta attenzione (e più di duemila votanti!).

L'esposizione in allestimento
Grandi sono stati l'interesse e la passione dimostrati dagli studenti e dagli insegnanti.
E ampia la partecipazione sulla pagina Facebook (l'album con le tele è stato visualizzato da circa 35mila profili!).

Ecco dunque i risultati!

Premio giuria tecnica (700 euro) 
  1. Speranza per il futuro (Corso Operatore Grafico, Fondazione En.A.I.P. S. Zavatta, Rimini) 
  2. EQUOS (Classe I A Liceo Bus Pascal, indirizzo grafico, Reggio Emilia)
  3. Omolo(ne)gazione (Classe IV E sez. Design Moda, Liceo Artistico Volta-Fellini, Riccione)

Premio social (400 euro)
  1. insieme (Classe I B, Liceo Bus Pascal, indirizzo grafico, Reggio Emilia): voti 955
  2. Omolo(ne)gazione (Classe IV E sez. Design Moda, Liceo Artistico Volta-Fellini, Riccione): voti 842
  3. EQUOS (Classe I A Liceo Bus Pascal, indirizzo grafico, Reggio Emilia): voti 794

Premio giuria popolare (400 euro)
  1. Omolo(ne)gazione (Classe IV E sez. Design Moda, Liceo Artistico Volta-Fellini, Riccione): voti 469
  2. Maya, Madre Terra (Classe III G PIA Indirizzo Abbigliamento e Moda - Produzioni Tessili Sartoriali, IPSIA Primo Levi, Parma): voti 215
  3. insieme (Classe I B, Liceo Bus Pascal, indirizzo grafico, Reggio Emilia): voti 170.

Ti piacerebbe se l'iniziativa fosse ripetuta il prossimo anno?

venerdì 15 maggio 2015

A tutti i so(li)dali in ascolto

Quattro concerti.
L'arte a Terra Equa 2015 non sarà solo quella di Art Fair Parade e dei due spettacoli teatrali di cui si è già scritto (Chicco di caffè e Caro Commercio Equo...).

I ventiquattro elementi dell'orchestra Sursum Corda suoneranno alle 16:00 di sabato 16 maggio, ma prima di loro il Festival sarà (pressoché letteralmente) aperto dall'Art Nuoveau Trio, un gruppo vocale femminile di Forlì che proporrà un repertorio pop italiano e internazionale dagli anni Quaranta a oggi.
Equamente, che l'ha segnalato, assicura che è valido e divertente; e noi facciamo partire il filmato.


In serata, alle 21:00, Palazzo Re Enzo avrà poi l'onore di ospitare la Scuola di Musica Popolare Ivan Illich, che per l'occasione presenterà uno dei suoi laboratori musicali.

scuola di musica popolare ivan illichIl programma del concerto è una sintesi di improvvisazione e composizione collettiva, nonché una libera interpretazione di alcuni brani del jazz afroamericano e sudafricano contraddistinti da una forte, energica e coinvolgente componente ritmica.
Oltre a brani originali saranno suonate musiche di Ellington, Roscoe Mitchell, Dudu Pukwana.

Per domenica 17, infine, vie traverse e poco battute hanno permesso a Terra Equa di ingaggiare gli Wanderers: un gruppo che non incide, non registra, e suona solo e completamente dal vivo in situazioni che ritiene appaganti.
Niente link né immagini (tranne quella qua sotto), ma esperienza pluriennale e un repertorio rock che lèvati.